Minusio promuove il Piano della mobilità scolastica PMS

Pubblicato

Giovedì 23 Gennaio 2020
..

il Municipio di Minusio ha aderito al Piano di Mobilità Scolastica, progetto cantonale che consente di gestire e risolvere in forma efficace i problemi generati dalla mobilità scolastica di ogni Comune. Assieme alla mobilità scolastica, il Comune intende verificare la qualità e percorribilità per gli anziani.

 

Il PMS di Minusio si estende su tutto il territorio comunale e ingloba la Scuola dell’Infanzia, la Scuola elementare (sedi di Cadogno e Vignascia), la Scuola Rudolf Steiner a Rivapiana e la Scuola Media di Minusio.

 

È stato attivato un Gruppo di Lavoro responsabile di redigere il progetto, composto da rappresentanti del Municipio, delle Direzioni dei rispettivi istituti scolastici, dell’Ufficio tecnico, della Polizia e dell’Associazione dei Genitori – AGIS.

Il gruppo sarà coordinato dallo Studio d’ingegneria Francesco Allievi SA di Ascona, nell’ambito del progetto cantonale meglio a piedi.

 

Promuovere la mobilità lenta implica numerosi vantaggi sia individuali che collettivi. Aumenta la sicurezza sulle strade, promuove uno stile di vita sano a livello psicofisico, la socializzazione dei bambini, migliora la qualità dell’aria e dello spazio locale: la qualità di vita dell’intera collettività ne trarrà vantaggio.

 

Il Piano per la mobilità scolastica e per le persone anziane di Minusio fornirà soluzioni e proposte per:

  • incrementare il numero di allievi che va a scuola a piedi in sicurezza;
  • ridurre drasticamente il circolo vizioso delle auto attorno alla scuola;
  • aumentare significativamente la sicurezza stradale a beneficio dei bambini e di altri utenti deboli, come gli anziani, e di tutti gli abitanti di Minusio;
  • individuare una rete di percorsi pedonali a livello comunale a misura di bambino, adatti a tutte le età, sviluppando sinergie con la rete dei sentieri locali e con i principali poli di attrazione pubblica, turistica, escursionistica;
  • integrare le scelte di moderazione del traffico necessarie con i progetti già in corso di elaborazione/realizzazione;
  • migliorare la qualità dell’aria e dell’ambiente circostante, riducendo l’emissione di CO2, polveri sottili e rumore.
< Torna indietro