Rapporto 2020 - "Qualità dell'aria in Ticino"

Pubblicato

Giovedì 29 Luglio 2021

Il Dipartimento del territorio ha pubblicato il rapporto 2020 "Qualità dell'aria in Ticino". Il documento e i relativi alleati con i dati di dettaglio dei singoli punti di misura sono consultabili e scaricabili dal sito internet dell'Ufficio dell'aria, del clima e delle energie rinnovabili: www.ti.ch/aria

 

Il bilancio degli inquinanti atmosferici è detemrinato sia dalle condizioni meteorologiche che dalle fonti di emissione.

 

Da un punto di vista meteorologico, il 2020 è stato caratterizzato dall'inverno più mite in assoluto dall'inizio dalle misurazioni, dai mesi di gennaio e febbraio particolarmente poveri di precipitazioni e da una stagione estiva che, pur dando continuità alla serie di estati molto calde dell'ultimo trentennio, non rientra tra le più calde misurate.

 

L'anno trascorso è stato inoltre caratterizzato dalla pandemia di Covid-19 che ha portato a una serie di misure di contenimento, in particolare il periodo di Lockdown durante i mesi di marzo e aprile. Queste misure sono state l'origine di una drastica diminuzione in particolare delle emissioni degli ossidi di azoto, dei quali circa il 70% è prodotto dal traffico stadale. Ciò si taduce nel raggiungimento - per il terzo anno consecutivo - di nuovi minimi storici per le medie annue del diossido di azoto.

 

Per quanto riguarda l'ozono e le polveri fini, la cui formazione è più complesa e determinata da diversi fattori, si fermano i trend degli anni scorsi, con immissioni di polveri fini molto contenute e un elevato carico ambientale causato dall'ozono.

< Torna indietro